On line sul sito dell'ENEA la news: "Terremoto: tecnologia ENEA per edifici a ‘danno zero’ e per ricostruire i centri storici in sicurezza".

Nel comunicato stampa si parla delle attività del CentroMS, svolte in occasione della sequenza sismica dell'Italia centrale del 2016-2017, e dello Special Issue del Bulletin of Earthquake Engineering, ad esse dedicato ed intitolato: “Seismic Microzonation of Central Italy following the 2016-2017 Seismic Sequence”.
https://www.enea.it/it/Stampa/news/terremoto-tecnologia-enea-per-ricostruire-edifici-a-danno-zero

On line sul sito Bulletin of Earthquake Engineering il Volume 18, issue 12, September 2020. Special issue: Seismic Microzonation of Central Italy following the 2016-2017 Seismic Sequence.

Nel volume sono contenuti 12 articoli relativi alle attività di microzonazione sismica in Italia Centrale a seguito della sequenza sismica 2016/2017.
Nell’ambito di queste attività il CentroMS ha svolto un ruolo centrale di coordinamento e supporto scientifico e tecnico alle Istituzioni nazionali (Commissario per la ricostruzione), alle amministrazioni locali e ai professionisti incaricati di realizzare gli studi.

Per il numero speciale di Geosciences (http://www.mdpi.com/journal/geosciences) in preparazione, vengono incoraggiaraggiati in particolar modo contributi originali su una vasta gamma di argomenti relativi alla modellazione del sottosuolo e alla sua calibrazione mediante indagini geofisiche, studi su effetti del sito in ambienti costieri, marini e lacustri, in siti archeologici, nei centri storici e in aree urbanizzate.

Si è pensato a contributi originali che trattino i recenti progressi della MS e ai suoi nuovi sviluppi nell'applicazione in ambienti complessi come quelli costieri, aree marine e lacustri, campi vulcanici altamente popolati o siti a configurazione geologica/strutturale complessa.


Per ultriori informazioni: https://www.mdpi.com/journal/geosciences/special_issues/Seismic_Microzonation

Dal 14 al 16 novembre si è tenuto a Trieste, presso la Stazione Marittima, il 36° convegno nazionale GNGTS.

Ai lavori hanno preso parte diversi membri del CentroMS. In particolare nella Sessione 2.2: Metodi e problemi di microzonazione sismica, sono stati presentati alcuni risultati dei gruppi che hanno lavorato e stanno lavorando nelle aree del Centro Italia colpite dagli eventi sismici a far data dal 24 agosto 2016.

Tra i diversi interventi il Prof. Scarascia Mugnozza ha illustrato lo stato d’avanzamento delle attività del CentroMS previste dall’ordinanza commissariale n. 24 del 12 maggio 2017.

GNGTS2017

On line sul sito dell'associazione GEER (Geotechnical Extreme Events Reconnaisance) la versione preliminare del report sugli effetti dei terremoti di Ottobre 2016 che hanno colpito il Centro Italia. Il report è stato curato da un gruppo multidisciplinare internazionale comprendente anche diversi esperti del CentroMS e può essere scaricato dal seguente link:

Tra alcuni giorni sarà disponibile la versione finale.
 
 

On line la versione finale del report (285 pp.) sugli effetti del sisma del 24 Agosto 2016 curato dal gruppo multidisciplinare GEER (Geotechnical Extreme Events Reconnaisance) e alla cui stesura hanno partecipato diversi esperti del centroMS. 

http://www.geerassociation.org/index.php/component/geer_reports/?view=geerreports&id=76

Il pdf del report può essere scaricato dal seguente link: 

https://goo.gl/3PMbB1

Il CentroMS piange il caro amico e collega Marco Mucciarelli che ci ha lasciati dopo una lunga lotta condotta con grande coraggio e forza d'animo e si stringe con affetto a Maria Rosaria.

Di Marco porteremo il ricordo indelebile della sua vivacità, della sua brillantezza, ma soprattutto di un coinvolgente ottimismo della volontà di conoscere, di capire, di trasmettere sapere. Tutte doti che lo rendono  ricercatore e docente esemplare, di cui la nostra comunità tecnica e scientifica sentirà profondamente la mancanza.
     Il Presidente     
del CdI del CentroMS

In occasione dell’apertura dei corsi di Laurea in Architettura, Geologia e Ingegneria, si è tenuto presso l’Università “G. D’Annunzio” Chieti-Pescara (polo Pindaro di Pescara), un evento di approfondimento e riflessione sul terremoto dell’Italia centrale del 24 agosto. L'evento è stato organizzato dai Dipartimenti di Architettura e di Ingegneria e Geologia, quest'ultimo associato al CentroMS.

Alla giornata è intervenuto il presidente della Regione Abruzzo, Luciano D’Alfonso, che ha illustrato i principali provvedimenti contenuti nel decreto per la ricostruzione approvato dal governo Renzi.

I successivi interventi scientifici hanno spaziato dai meccanismi sismogenetici al danneggiamento degli edifici e del patrimonio artistico, passando per gli effetti di sito dovuti alle condizioni geologiche e geotecniche locali.

L’evento, che ha registrato una grande affluenza, è stato un importante momento di confronto e integrazione tra geologi, ingegneri e architetti, le professionalità che intervengo maggiormente nella prevenzione del rischio sismico.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella privacy e cookie policy.