Agli inizi del 2015, su iniziativa del Consiglio Nazionale delle Ricerche - Dipartimento Scienze del Sistema Terra e Tecnologie per l'Ambiente (CNR DTA), è stato costituito il Centro per la Microzonazione Sismica e le sue applicazioni, CentroMS (Accordo Prot. CNR n. 8564 del 9 febbraio 2015).

L’accordo costitutivo del CentroMS coinvolge Dipartimenti ed Istituti CNR, Enti di Ricerca e Dipartimenti universitari:

  • Dipartimento Scienze del Sistema Terra e Tecnologie per l'Ambiente (DTA);
  • Istituto per l’Ambiente Marino e Costiero (IAMC), Napoli;
  • Istituto per la Dinamica dei Processi Ambientali (IDPA), Milano;
  • Istituto di Geologia Ambientale e Geoingegneria (IGAG), Roma;
  • Istituto di Metodologie per l’Analisi Ambientale (IMAA), Potenza;
  • Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l'energia e lo sviluppo economico sostenibile (ENEA);
  • Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (INGV);
  • Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale (ISPRA);
  • Istituto Nazionale di Oceanografia e Geofisica Sperimentale (OGS);
  • Dipartimento di Scienze Biologiche, Geologiche e Ambientali (DSBGA), Università degli Studi di Catania.
  • Dipartimento di Ingegneria Civile e Ambientale (DICA), Politecnico di Milano;
  • Dipartimento di Scienze della Terra (DST), Sapienza Università di Roma;
  • Dipartimento Scienze Fisiche, della Terra e dell’Ambiente (DSFTA), Università di Siena.

Il Comitato, in occasione dell’approvazione del piano programmatico annuale, può deliberare di associare, su progetti specifici, ogni altra Università italiana o ogni altro Ente o Istituzione che ne faccia domanda, tenendo conto delle attività già esistenti e della necessità del CentroMS.

I Dipartimenti universitari attualmente associati sono:

  • Dipartimento di Fisica e Geologia (DFG) - Università degli Studi di Perugia;
  • Dipartimento di Bioscienze e Territorio (DiBT) - Università degli Studi del Molise;
  • Dipartimento di Ingegneria Civile, Edile e Ambientale (DICEA) - Università degli Studi di Napoli Federico II;
  • Dipartimento di Ingegneria Civile, Edile e Ambientale (DICEA) - Università degli Studi di Roma “la Sapienza”;
  • Dipartimento di Ingegneria Civile e Ambientale (DICeA) - Università degli Studi di Firenze;
  • Dipartimento di Ingegneria Civile, Edile-Architettura e Ambientale (DICEAA) - Università degli Studi dell’Aquila;
  • Dipartimento di Ingegneria Strutturale Edile e Geotecnica (DISEG) - Politecnico di Torino;
  • Dipartimento di Ingegneria Strutturale e Geotecnica (DISG) - Università degli Studi di Roma “la Sapienza”;
  • Dipartimento di Scienze della Terra, dell'Ambiente e della Vita (DISTAV) - Università degli Studi di Genova;
  • Dipartimento di Scienze e Tecnologie (DST) - Università degli Studi del Sannio;
  • Dipartimento di Ingegneria e Geologia (INGEO) - Università degli Studi “G. d’Annunzio” Chieti-Pescara;
  • Scuola di Scienze e Tecnologie (SST) - Università degli Studi di Camerino.

Il CNR DTA, attraverso il CNR IGAG, coordina le attività del CentroMS coadiuvato da un Comitato d’Indirizzo, organo collegiale formato da un rappresentante per ognuna delle Istituzioni coinvolte.

Il CentroMS ha fra i suoi obiettivi quello di fornire supporto scientifico e tecnico ai soggetti istituzionalmente interessati alla microzonazione sismica e alle sue applicazioni, con particolare riferimento alla pianificazione urbanistica e alle problematiche geologiche, geotecniche e geofisiche connesse all’emergenza sismica.

Il CentroMS si propone di realizzare i suoi obiettivi attraverso:

  1. lo sviluppo di metodologie e aggiornamenti sugli studi di microzonazione sismica e sulle sue applicazioni;
  2. la promozione di formazione teorica e operativa;
  3. la fornitura di supporto tecnico scientifico per la realizzazione e il coordinamento degli studi, anche nella fase della prima emergenza;
  4. la promozione dell'informazione ai soggetti interessati e ai cittadini.

Le attività del CentroMS si pongono nel solco della feconda collaborazione tra mondo della ricerca, Enti e Istituzioni, che ha consentito di realizzare, nel 2008, gli "Indirizzi e Criteri per la Microzonazione Sismica" e, nel 2009, ha contribuito alla valutazione del contesto geologico-tecnico nell’emergenza post-terremoto in Abruzzo.

Le attività del CentroMS sono complementari a quelle svolte dalle altre Istituzioni scientifiche che operano nel campo della pericolosità sismica di base e della vulnerabilità delle strutture, integrandone le competenze geologiche, geotecniche e geofisiche per la valutazione degli effetti sismici locali.

Accordo istitutivo

Regolamento interno

 

Accesso Utente

Al fine di fornire la migliore esperienza online questo sito utilizza i cookies. Proseguendo la navigazione, l'utente accetta l'utilizzo dei cookie. Altre informazioni.